Follow Us:

Loghi

News & press

Notizie di economia e finanza sui settori studiati da Mecs

Mercato Mondiale delle Piastrelle in Ceramica

Industria ceramica: produzione e analisi dei principali attori

La Produizione Mondiale di Piastrelle raggiunge il valore record di 16,762 million m² nel 2022rispetto a 18.572 milioni registrati nel 2021, una flessione annua di 9.7 %. 
La Cina produce 7.312 milioni di di piastrelle nel 2022 (8.863 milioni di m² nel 2021, una differenza di -17.5 %), l'India raggiunge il valore di 2.300 milioni di  (2.550 milioni di m² nel 2021, con un calo annuo di -9.8%)

 

Nell'incontro del G20 tenutosi a New Delhi, India, a settembre 2023, dal tema “una Terra, una famiglia, un futuro” sono stati discussi temi urgenti tra cui la Crescita Forte e Sostenibile, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e la Tutela del Clima e dell'Ambiente. L'industria ceramica è all'avanguardia rispetto a questi temi, nonostante dal punto di vista dei volumi, le performance del 2022 mostrino una contrazione globale della produzione (16.762 milioni di m², contro i 18.572 milioni registrati nel 2021, una variazione annua di -9,7%).

Gli ultimi aggiornamenti saranno resi disponibili a partire da fine ottobre 2023 nell'11° edizione del report "Produzione e consumo mondiale di piastrelle ceramiche". Oltre ai dati generali di settore, il report si focalizza sugli andamenti di ciascuno dei Paesi più importanti dell’industria ceramica.

Guardando più da vicino il Paese leader del settore, quale la Cina, si osserva una tendenza negativa più marcata registrando nel 2022 una produzione pari a 7.312 milioni di m² di piastrelle (contro gli 8.863 milioni di m² nel 2021, segnando un crollo pari al 17,5%); riduzione causata in parte dal calo della domanda interna. L’India invece, pur confermando la seconda posizione per produzione mondiale, registra anch’essa un importante calo della produzione, in conseguenza a crisi energetica e forte inflazione del 2022. La produzione indiana di piastrelle passa quindi da 2.550 milioni di m² nel 2021 a 2.300 milioni nel 2022 (variazione pari a -9,8%).

Tendenza inversa per molti Paesi rilevanti dell’industria ceramica: il Viet Nam registra risultati positivi con una crescita di 25 milioni di m², passando da 554 milioni nel 2021 a 579 nel 2022 (un aumento che vale + 4,5%), l’Iran raggiuge 480 milioni di m² di piastrelle prodotte nel 2022 (nel 2021 erano 458 milioni, +4,8% su base annua).

Interessanti le prospettive future che saranno riportate a fine ottobre 2023 nell’analisi previsionale “Analisi previsionali mercato ceramico - Trend 2023-2027“, che oltre alle proiezioni di produzione, riporta anche scenari di export, consumo e import delle principali economie che interessano il settore.

 

Maggiori dettagli saranno disponibili nelle nostre pubblicazioni di fine di Ottobre 2023. (Sconto Early bird del 20% valido fino al 31 Ottobre 2023).

 

 

Articoli collegati

Dicono di noi...


Privacy Policy Cookie Policy

Follow Us:

ACIMAC
AMAPLAST
UCIMA